News
Palazzo Belgioioso d’Este (novembre 24, 2017 4:20 pm)
LOVE DESIGN® (novembre 13, 2017 3:17 pm)
Teatro Out Off: Una Promessa d’Amore (novembre 13, 2017 3:14 pm)
LE MOSTRE IN AGENDA – Novembre 2017 (novembre 11, 2017 11:23 am)

Filippo e Giacomo Tagliabue, artisti su due ruote

13 novembre 2017
206 Views
di Vittoria F. M. Dubini

FTG è un binomio creativo che sorge dalla passione comune di due brillanti fratelli, Filippo e Giacomo Tagliabue, coltivata con grande entusiasmo e dedizione che si concretizza nella realizzazione di motociclette personalizzate e accessori unici di artigianato, a partire dal recupero di materiali stravolti, reinventati e ricontestualizzati e dall’ideazione di pezzi esclusivi.

Fin da liceale Filippo, maggiore dei due, manifesta un grande interesse per i motori, impiegando il suo tempo libero in officina, divertendosi a smontare e rimontare motorini, incuriosito dalla struttura e dal meccanismo di funzionamento dei vari pezzi che li compongono. Conosciuto dagli amici come Filo, l’amico della brugola, alludendo alle proprie abilità e conoscenze meccaniche, pronto a risolvere qualsiasi tipo di problema elementare un amico riscontrasse nel proprio veicolo ed eventualmente personalizzandolo, è adesso un entusiasta artista e designer fondatore di MINERVASTUDIO dove realizza motociclette custom e sofisticati mobili di design caratterizzati da un gusto sottile e raffinato. Filippo è anche ideatore, insieme al fratello Giacomo che nel frattempo eredita e nutre la stessa passione, del marchio FTG con il quale i fratelli hanno firmato a quattro mani molteplici progetti di motociclette fuoriserie, pezzi unici esposti e apprezzati a numerosi concorsi ed eventi ad hoc.

FTG Calipso e Toyboy, foto di A. Dattilo

Parallelamente agli studi, Filippo e Giacomo mantengono vivo l’interesse per i motori, coltivandolo in modo autodidattico ed empirico, acquisendo le competenze necessarie, dedicando il loro tempo libero allo studio della motocicletta e collaborando con l’officina Motor DOC di Diego Farina, loro mentore e ormai amico. Il marchio FTG, che a partire da moto nuove o usate ne stravolge composizione e struttura, nasce dall’unione di una conoscenza rigorosa del sistema meccanico ed elettrico e una straordinaria abilità creativa di ingegno progettuale.

I due fratelli hanno trasformato una passione in un vero e proprio mestiere, in una forma di espressione artistica che si materializza nel 2014 in Minerva, la prima motocicletta custom realizzata integralmente da loro. Il successo di Minerva, esposta al FuoriSalone di Milano, alla Torino Design Exhibition e a numerosi eventi milanesi, stimola i fratelli a nuove creazioni, sempre più sofisticate, utilizzando tecniche e metodi sempre più specifici mediante i quali realizzano diverse moto special fra le quali si distinguono Afrodite, particolarmente apprezzata in occasione del concorso organizzato da Deus Milano, fino ad arrivare a Calipso, l’ultimo capolavoro firmato FTG.

FTG Minerva, foto di Ginevra della Porta

Calipso, recentemente presentata con grande successo alla Distinguished Gentleman’s Ride e alla trasmissione televisiva Bobb Gear in onda il 16 ottobre su La 6, è la concretizzazione di un’ambizione entusiasta e creativa, quella di voler realizzare un prodotto interamente unico che intende concepirsi un’opera artistica, frutto di uno studio minuzioso, di numerosi progetti e idee singolari, di un grosso lavoro pratico e inventivo. Calipso riflette la filosofia che anima l’attività produttiva e creativa di entrambi i fratelli, come loro stessi raccontano: “quando hai bisogno di qualcosa non pensi a dove comprarla ma a come costruirla”. Non sempre il disegno ideato dal loro ingegno corrisponde a un prodotto da catalogo disponibile in commercio, di conseguenza, l’unica soluzione risulta creare ex novo il pezzo da loro ambito. Da acquistare pezzi usati, modificarli e assemblarli i fratelli passano a idearli, disegnarli e realizzarli loro stessi o appoggiandosi a piccoli e quasi estinti artigiani, rispondendo efficacemente alle loro necessità e desideri creativi. Tale è l’approccio innovativo che prende forma nelle loro esclusive creazioni, dove la cura e la raffinatezza estetica si coniugano alla complessità e peculiarità compositiva, in uno stile del tutto personale ed esclusivo.

A questo proposito, i fratelli raccontano entusiasti l’esperienza della creazione di Calipso, su base Ducati Monster, la moto che più li rappresenta in quanto è stato dato loro largo spazio creativo, creandosi un ottimo rapporto con il committente il quale si è completamente affidato, consegnando il proprio sogno nelle mani artistiche dei due. Filippo e Giacomo, a partire da un’abile interpretazione dei desideri e dei requisiti espressi dal cliente, dopo essersi riuniti e consultati, hanno stravolto la struttura della moto, riprogettando e ricostruendo l’area posteriore del telaio, modificando il serbatoio di un R65 per poterlo adattare, ideando ex novo soluzioni tecniche ed estetiche alternative. I faretti disegnati da loro e poi realizzati artigianalmente volutamente lasciati grezzi per risaltarne la manualità, il supporto del faro disegnato a computer tagliato ad acqua e poi piegato, il supporto della strumentazione progettato e poi realizzato tramite stampante 3D, sono tutti dettagli sorti in corso d’opera, frutto di un’idea che deriva dalla loro abilità inventiva. Come specificano i fratelli, in base alla disponibilità economica chiunque è in grado di acquistare e assemblare i pezzi, rendendo la customizzazione delle moto potenzialmente alla mercè di tutti. L’esclusività della loro opera risiede nella passione, capacità e volontà di consegnare al committente un prodotto unico, progettato, costruito e rifinito ad hoc, costituito da un insieme di parti modificate e riadattate e da altre altrettanto singolari, che non esistono in nessun catalogo perché ideate unicamente per tale moto. I due fratelli hanno conseguito la realizzazione di un prodotto che perde la mera identità di motocicletta trasformandosi in Calipso, un capolavoro artistico, battezzato e firmato FTG, dove è stata data loro l’opportunità di mantenere lo stile che li distingue, dando spazio alla libertà creativa che urge nella loro condizione di artisti, creatori, ideatori.

FTG Calipso, foto di Filippo Tagliabue

FTG emerge per aver recentemente partecipato a un’iniziativa a sfondo sociale volta a reinserire nella società le persone vittime di incidenti stradali, che hanno subito lesioni gravi o la perdita di arti. Nell’ambito del progetto Sesta Piena, promosso dall’associazione 2NOVE9 Biker’s Care, Filippo e Giacomo sono stati scelti durante il contest BIG4 di aMotoMio e “sfidati” dall’associazione a realizzare una soluzione low cost che desse la possibilità anche a queste persone di poter tornare in sella. In pochissimo tempo e con una spesa di gran lunga inferiore al budget stanziato, i fratelli sono riusciti ad attrezzare una Honda Hornet con un sistema di leveraggi agenti sul cambio, comandati da leve poste sul manubrio, trasmettendo il messaggio: si può fare! I fratelli raccontano soddisfatti il prototipo realizzato al quale stanno lavorando per implementarne i sistemi, rendendolo più sicuro ed efficiente, permettendo a quelle persone che hanno perso la mobilità della caviglia di non rinunciare a una passione. A questo proposito, i fratelli aspirano alla realizzazione di un kit omologabile e adattabile alla maggior parte delle moto.

MINERVASTUDIO, inaugurato lo scorso 7 aprile in concomitanza agli eventi della settimana del mobile, dispone di tutti gli strumenti necessari per la progettazione – stampante 3D, computer abilitati a software professionali come Autocad, tavole e lavagne da disegno per schizzi e bozzetti – attrezzi vari per la costruzione il restauro e la finitura dei loro prodotti, pezzi di recupero o disegnati da loro, materiali e componenti di alta qualità. Qui è dove Filippo coordina le attività di gestione, organizzazione, compravendita, pubbliche relazioni e dove i fratelli svolgono i diversi compiti. Tuttavia, le diverse mansioni si intrecciano, le competenze tecniche e di meccanica si coniugano alle abilità creative e alle personalità dei due fratelli che si completano e compensano mediante una sinergia comunicativa e percettiva, un’affinità e intesa nella cura estetica e finitura dei loro prodotti, dove uniscono un gusto grezzo che privilegia la resa dei materiali a una precisione e raffinatezza, conseguendo un’armonia e complicità di team che rende più efficace e dinamica l’attività produttiva dello studio.

MINERVASTUDIO è caratterizzato da tutta una serie di oggetti di scarto rivalutati e riadattati all’uso quotidiano e decorativo: dischi freno piegati come fermalibri, pneumatici sovrapposti a uso base tavolino, una marmitta appesa ornamentale e tanti altri dettagli davvero esclusivi. Filippo realizza professionalmente mobili di arredamento caratterizzati da un contorno sottile, geometrico, dove si intersecano le linee di sostegno in ferro lavorato e lucidato grezzo e dove vi si giustappongono su due altezze sfalsate una base in cristallo e un’asse in lamiera lavorata affinché si percepiscano gli effetti della ruggine, offrendo sempre rilevanza ai materiali, senza dimenticare il gusto estetico raffinato riscontrabile in tutte le sue creazioni. L’idea dei mobili sorge trasversalmente alle attività di design di moto dello studio, accordandosi al principio che anima le invenzioni firmate FTG, che risiede nel voler supplire a delle necessità, senza ricorrere ai prodotti disponibili sul mercato ma sbizzarrendo la propria creatività. Filippo ha realizzato una collezione di gioielli dati dall’unione di pezzi di scarto delle moto, rifiniti e riadattati stravolgendone completamente la connotazione e ha in serbo svariate idee di oggetti unici di artigianato che presenterà prossimamente.

Foto di Vittoria F. M. Dubini

I fratelli Tagliabue raccontano a «Notonlymagazine» il duplice obiettivo che intendono perseguire: FTG si propongono di specializzarsi in determinate tipologie di moto italiane interiorizzando minuziosamente lo studio delle caratteristiche che le compongono, in modo tale da minimizzare le tempistiche di customizzazione e da imbastire la linea di 3 o 4 esemplari, soggetti a ulteriori modifiche e rifiniture, che offrirebbero al cliente in modo immediato. Per quanto riguarda MINERVASTUDIO: il giovane designer aspira a diffondere l’attività di progettazione di arredi, aprendosi a nuove possibilità di realizzazione e di reinterpretazione di oggetti in chiave moderna e soprattutto in stile e impronta Filippo Tagliabue.

Filippo e Giacomo rimangono speranzosi di incontrare clienti appassionati, propositivi, che condividano il loro approccio lavorativo e di design, dando spazio alla creatività e ambizione che li rende unici nel loro ambiente, in quanto veri e propri artisti su due ruote.

MINERVASTUDIO
via argelati 35, interno 14b, Milano
+39 3333764791
ft@minervastudiomilano.com

Instagram/Facebook: FTG Moto Milano
+39 3333764791 – Filippo
 +39 3803630391 – Giacomo

2 Commenti

  1. In bocca al lupo a Vittoria !

Lascia un commento