News
Tutti per Uma (giugno 12, 2021 9:11 am)
Sweet Tooth (giugno 10, 2021 8:08 am)
Il testimone invisibile (giugno 9, 2021 1:22 pm)
Francesca Bianchessi (giugno 9, 2021 12:48 pm)
Davide Foti (giugno 1, 2021 10:54 am)
Ludovico Riviera (giugno 1, 2021 10:27 am)
Arianna Di Perna (giugno 1, 2021 10:26 am)

Crudelia – Revival moderno di Crudelia De Mon

di Silvia Simonetti

Crudelia, il mito londinese sta per invadere di nuovo le nostre sale cinematografiche, questa volta ci sorprenderemo ancor di più, per l’istinto attoriale di Emma Stone e il dono ammaliante di Emma Thompson, due donne potenti e meravigliosamente imperfette.
La storia del film proviene da fonti scritturali di Dodie Smith, colei che fece nascere La carica dei 101 e con la successiva animazione prodotta da Walt Disney.
Quest’ultima produzione nel 1996 si evolve nel primo live-action con l’interpretazione indimenticabile di Glenn Close generando il prototipo della donna indipendente con uno stile persuasivo e dallo spirito eccessivamente pretenzioso.
Crudelia De Mon, originalmente in Cruella de Vil, viene descritta nella sua forma retorica come un essere crudele. All’entrata della sua casa in campagna compare un cartello intitolato “Hell Hall”, ovvero “Antro dell’inferno”.

Emma Stone è Crudelia De Mon nel film Cruella

Emma Stone as Cruella in Disney’s live actions CRUELLA. Photo courtesy of Disney.© 2021 Disney Enterprise Inc. All Rights Reserved.

La peculiare avidità di vendetta o riscatto umano risiede nell’originale scenario moderno di Crudelia diretto da Craig Gillespie (L’ultima tempesta, Tonya), il regista ci farà vedere immediatamente un’altra Crudelia, Estella (Emma Stone), un’orfana che vagabonda nella città Londinese degli anni settanta, inizialmente dal carattere docile e con la forte passione per il design della moda.

In seguito, l’incontro con la Baronessa von Hellman (Emma Thompson) rappresenta l’inavvicinabile haute couture, interessata dalla figura apparentemente mite e servizievole di Estella.

Emma Stone è Crudelia DeMon nel film Cruella

Cruella Key art © 2021 Disney Enterprise Inc. All Rights Reserved.

Tra l’imperatrice e la dama, inizia l’intrattenimento scenico attraverso il talento maniacale della competizione femminile che strega il pubblico con atti performativi, fuori dall’ordinario.
Estella si trasforma in Crudelia, una donna del futuro, ingovernabile, con il suo lato oscuro che distrugge ogni corruzione morale perché il suo essere punk rock raffigura la tetra rivoluzione nei confronti della società consumista al contrario della Baronessa von Hellman, che come disse in un’intervista Emma Thompson:

«Appare e si presenta come una personalità forte, ma in realtà, è molto debole e contiene i semi inevitabili della sua stessa distruzione, perché non può riconoscere il talento in nessun’altra persona».

Emma Thompson as The Baroness in Disney’s live-action CRUELLA. Photo by Laurie Sparham.© 2021 Disney Enterprise Inc. All Rights Reserved.

Dunque ci si pone il dilemma del controsenso femminile, ovvero, sono facce della stessa medaglia? La giovinezza irregolare di Estella supera la maturità stilistica e irremovibile della baronessa von Hellman?
Il regista ci lascia nella riflessione giocosa e fugace di un’epoca piena di cromature rivoluzionarie, laddove per diventare artisti non bisogna necessariamente essere diabolici ma imperfetti e talvolta incompresi, poiché incomprensibilità creativa esige attimi di eterna follia, l’insensatezza temporale che ricorda indistintamente “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera.
Crudelia è per quei pochi che amano il divertimento macabro e volubile della vita, tutto ciò che appartiene alla sregolatezza di ogni maschera caduta.

 

Lascia un commento