News
LE MOSTRE IN AGENDA: Gennaio-Marzo 2020 (gennaio 21, 2020 11:09 pm)
Giulia Lazzaron alla Libreria Bocca (gennaio 21, 2020 1:30 pm)
Atti Osceni, la regina contro Oscar Wilde (gennaio 21, 2020 10:13 am)
Picasso e l’altra metà del cielo (gennaio 21, 2020 10:13 am)
Un Giorno Di Pioggia A New York (gennaio 21, 2020 10:12 am)
Via Monserrato a Roma: un’isola felice (gennaio 21, 2020 10:12 am)
Topografia di un azzardo (gennaio 21, 2020 10:12 am)

Romanzo: “Il seme della violenza” di Ludovico Paganelli

di Guido M. Locati

Autore: Ludovico Paganelli

Titolo:“Il Seme della Violenza”

Editore: Mondadori

Genere: romanzo.

Ecco un libro, uscito da pochi mesi, che sta avendo un enorme successo di pubblico e ottimi riscontri critici.

Lo ha scritto  Ludovico Paganelli, milanese, trasferito per amore nella “Perla del Tigullio”, Santa Margherita Ligure. Non è Scerbanenco ma ci prova. Intanto dimostra di padroneggiare con disinvoltura generi letterari  anche molto diversi tra loro.

“Il Seme della Violenza” è infatti, ad un tempo, giallo psicologico e romanzo d’amore. Ma non basta: è pure un omaggio alla sua città, Milano, e un invito a conoscerla meglio. Godibili e deliziosamente snob le note di costume (es. sui vini di qualità o sui vestiti) sparse qua e là nel testo. Infine una curiosità: l’idea di affidare le indagini a un commissario donna,(Margot) per di più con accento francese, non si vedeva da…Mai! Banale, dirà qualcuno! Forse, proprio come banali  furono i tagli sulla tela di Lucio Fontana… Poi sappiamo come è andata a finire! Ed è questo il nostro augurio all’esordiente Paganelli!

Venerdì 16 novembre presso la Sala Stampa Nazionale di via Cordusio 4, Milano alle 18.30, ci sarà la presentazione del libro nell’ambito di Book City 2018.

Lascia un commento