News
Noemi Stucchi (novembre 8, 2019 9:09 am)
GIBOT: la boutique che non ti aspetti (novembre 5, 2019 6:52 am)
Intervista al soprano Barbara Massaro (novembre 4, 2019 10:27 am)
Martin Eden (novembre 4, 2019 10:27 am)
Intervista ad Andrea Zucchi (novembre 4, 2019 10:24 am)
Cerdini e Quenardel: Gelato e Champagne (novembre 4, 2019 10:23 am)
FuturDome (novembre 4, 2019 10:20 am)

LE MOSTRE IN AGENDA: Luglio – Settembre 2019

3 Luglio 2019
315 Views
di Erika Lacava

AOSTA

MOUNTAINS BY MAGNUM PHOTOGRAPHERS
Forte di Bard
In apertura: dal 17 Luglio al 6 Gennaio 2020
La montagna vista, vissuta e fotografata dai fotografi della celebre Agenzia Magnum Photos fondata nel 1947 da Henri Cartier Bresson, Robert Capa, David Seymour e George Rodger, icone della fotografia internazionale.

BIELLA

PADRE E FIGLIO ETTORE PISTOLETTO OLIVERO E MICHELANGELO PISTOLETTO.
Progetto espositivo diffuso, sviluppato in tre diverse sedi:
Palazzo Gromo Losa, Cittadellarte e Casa Zegna
fino al 13 ottobre 2019
L’esposizione mette in dialogo l’opera di Michelangelo Pistoletto con quella di suo padre Ettore Pistoletto Olivero (1898-1982), apprezzato pittore di paesaggi e nature morte, la cui vicenda artistica è strettamente legata a quella di Ermenegildo Zegna.

BOLOGNA

MIQUEL BARCELÓ
MIC Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza
fino al 6 ottobre 2019
Miquel Barceló, uno dei massimi protagonisti della scena contemporanea internazionale, a prima vera antologica in Italia dedicata alla sua produzione ceramica, dagli esordi ai giorni nostri, e vede nascere un progetto speciale realizzato dall’artista appositamente per il MIC di Faenza in dialogo con le opere della storia della ceramica esposte nel più grande museo al mondo dedicato a questo linguaggio.

CATANZARO

EMILIO SCANAVINO. COME FUOCO NELLA CENERE
Museo Marca
IN CHIUSURA: fino al 15 Luglio 2019
In collaborazione con l’Archivio Scanavino, sono in mostra una ventina di opere di grande e grandissimo formato del periodo 1960-1980.

FIRENZE

TONY CRAGG
Gallerie degli Uffizi – Giardino di Boboli
fino al 13 ottobre 2019
Continua la serie di mostre di scultura contemporanea al Giardino di Boboli, stavolta con uno dei massimi nomi in campo internazionale, Tony Cragg (Liverpool, 1949).

GENOVA

GIORGIO DE CHIRICO. IL VOLTO DELLA METAFISICA
Palazzo Ducale
IN CHIUSURA: fino al 7 luglio 2019
La mostra celebra l’artista a 100 anni dal 1919, anno per lui importante dal punto di vista professionale e personale. L’esposizione presenta una selezione di opere del primo periodo, quello metafisico (1910-1918), del 1919 (l’anno del cosiddetto volteface) e del periodo post bellico.

LECCO

BERENICE ABBOTT. TOPOGRAPHIES
PALAZZO DELLE PAURE
Fino all’8 Settembre
80 immagini in bianco e nero della “fotografa di New York” per ripercorrere l’intera carriera di una delle figure artistiche più interessanti e celebrate del Novecento.

MATERA

SALVADOR DALÍ – LA PERSISTENZA DEGLI OPPOSTI
Complesso rupestre dei Sassi di Matera
fino al 30 novembre 2019
Oltre 200 opere di cui cinque monumentali distribuite sul territorio di Matera, nominata quest’anno Capitale europea della cultura, esposte tra i Sassi del complesso rupestre e nelle chiese di San Nicola dei Greci e Madonna delle Virtù. Un viaggio tematico che indaga all’interno della psicologia e dell’ispirazione artistica di Dalí. Un percorso museale incastonato nella cornice storico millenaria dei Sassi di Matera.

MILANO

CARLOS AMORALES – L’ORA DANNATA
Fondazione Adolfo Pini
IN CHIUSURA: fino all’8 Luglio 2019
Una personale a cura di Gabi Scardi per l’artista messicano, incentrata sull’installazione di dimensioni ambientali “Black Cloud”, uno sciame di 15.000 farfalle nere che invade gli spazi della Fondazione già a partire dallo scalone d’ingresso.

LUCE MOVIMENTO. IL CINEMA SPERIMENTALE DI MARINELLA PIRELLI.
Museo del Novecento
IN CHIUSURA: fino al 25 Agosto 2019
Una mostra monografica dedicata a Marinella Pirelli (1925-2009), acuta sperimentatrice del linguaggio visivo italiano.

ROY LICHTENSTEIN. MULTIPLE VISIONS
Mudec
fino al 8 settembre 2019
La mostra propone una rilettura del lavoro del grande artista americano attraverso 70 Editions – multipli, che hanno giocato un ruolo cruciale nell’opera di Roy Lichtenstein.

LIU BOLIN. VISIBLE INVISIBLE
Mudec
fino al 15 settembre 2019
L’artista cinese di fama internazionale Liu Bolin (Shandong, 1973) è conosciuto al grande pubblico per le sue performance mimetiche in cui, grazie a un accurato body painting, fa integrare pienamente il suo corpo con lo sfondo. In mostra gli scatti appositamente realizzati per il Milano, dalle guglie del Duomo alla Pietà Rondanini, dopo la performance di inaugurazione realizzata tra i depositi del Mudec.

MAGNUM’S FIRST. LA PRIMA MOSTRA DI MAGNUM
Museo Diocesano
fino al 6 Ottobre 2019
La mostra ripercorre la prima mostra del gruppo Magnum – intitolata Gesicht der Zeit (Il volto del tempo) – tenuta tra il 1955 e il 1956 in cinque città austriache, che fu dimenticata in una cantina di Innsbruck e ritrovato cinquant’anni dopo, nel 2006, ancora chiuso nelle sue casse.

I PRERAFFAELLITI. AMORE E DESIDERIO
Palazzo Reale
fino al 6 ottobre 2019
Realizzata in collaborazione con la Tate Britain di Londra, la mostra propone opere della “confraternita” dei Preraffaellisti, una delle più importanti esperienze artistiche dell’Inghilterra vittoriana.

GIORGIO DE CHIRICO
Palazzo Reale
IN APERTURA: dal 25 settembre 2019 al 19 gennaio 2020
La mostra di carattere antologico racconta l’evoluzione artistica di Giorgio de Chirico attraverso le sue tele più significative.

MODENA

FRANCO FONTANA – SINTESI
Fondazione Modena Arti Visive (varie sedi espositive)
fino al 25 agosto
Modena rende omaggio a Franco Fontana (1933), uno dei suoi artisti più importanti e tra i più conosciuti a livello internazionale.

NAPOLI

CHAGALL. SOGNO D’AMORE
Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta
fino all’8 Settembre 2019
La mostra in memoria di Marc Chagall mostrerà oltre 150 opere tra acquarelli, incisioni, dipinti e incisioni in un percorso tra fiabe dell’infanzia, religione e guerra.

JAN FABRE – ORO ROSSO
Museo di Capodimonte
fino al 15 Settembre 2019
Una mostra dedicata all’artista belga di fama mondiale Jan Fabre dal titolo “Oro Rosso. Sculture d’oro e corallo, disegni di sangue” come parte di un progetto più ampio che anima altri tre luoghi storici napoletani: la chiesa del Pio Monte della Misericordia, il Museo Madre e lo Studio Trisorio.

PIER PAOLO CALZOLARI. PAINTING AS A BUTTERFLY
Madre, Museo d’arte Contemporanea Donnaregina
fino al 30 Settembre 2019
Una grande retrospettiva dedicata esclusivamente alla produzione pittorica di Pier Paolo Calzolari (Bologna, 1943), uno dei più importanti artisti italiani contemporanei, esponente a partire dagli anni Sessanta delle ricerche afferenti all’Arte Povera. La mostra del museo Madre è organizzata in stretta collaborazione con la Fondazione Calzolari e a cura di Achille Bonito Oliva e Andrea Viliani.

PRATO

RIRKRIT TIRAVANIJA. TOMORROW IS THE QUESTION
Centro Pecci
fino al 25 Agosto2019
Prima personale in un museo italiano di Rirkrit Tiravanija (Buenos Aires, 1961), uno degli artisti più interessanti dell’arte relazionale noto per aver portato la vita reale negli spazi dell’arte con le sue opere di condivisione di gesti quotidiani. In mostra al Pecci un tavolo da ping pong su cui l’artista invita a giocare, riadattamento di un’opera dell’artista slovacco Július Koller (1939-2007) rilanciato sulle tematiche attuali.

RAVENNA

NANNI BALESTRINI – VOGLIAMO TUTTO
Sala del mosaico Biblioteca Classense
fino al 3 Settembre 2019
A poche settimane dalla scomparsa di Nanni Balestrini, nato a Milano nel 1935, scrittore, poeta, artista visivo, fin dagli anni Sessanta al centro della neoavanguardia visiva con i “Novissimi” e “Gruppo 63” con Umberto Eco, Renato Barilli, Edoardo Sanguineti. In mostra tra le altre opere la grande tela di “Anni ’70, Anni ’80” (7 x 5 metri) accompagnata dalla omonima serie di collage e dalla celeberrima tela dal titolo “POTERE OPERAIO” del 1972, uno dei lavori più significativi della ricerca poetica di Balestrini sulle condizioni espressive del linguaggio nel contesto sociale e politico.

ROMA

LUCIO FONTANA. COLLEZIONE DI TERRA E D’ORO
Galleria Borghese
IN CHIUSURA: fino al 18 Luglio 2019
Concetti spaziali in oro e le crocifissioni in ceramica sono allestite negli spazi della Galleria Borghese, inseriti all’interno della collezione accanto a dipinti Rinascimentali e Barocchi in un dialogo aperto tra le epoche.

PAOLA PIVI. WORLD RECORD
MAXXI
fino all’8 Settembre 2019
Un progetto site specific, per l’artista Leone d’Oro alla Biennale di Venezia nel 1999, tra opere storiche e lavori più recenti di sculture e installazioni.

DONNE. CORPO E IMMAGINE TRA SIMBOLO E RIVOLUZIONE.
GAM, Galleria d’arte moderna di Roma
fino al 13 Ottobre 2019
Un centinaio di opere per rappresentare la donna nell’immaginario artistico dall’Ottocento ad oggi, tra dipinti, fotografie, video, sculture di artisti, prevalentemente uomini, che le vedono ora modelle, ora madri, ora temibili tentatrici.

MARIA LAI – TENENDO PER MANO IL SOLE
MAXXI
fino al 12 Gennaio 2020
In occasione del centenario della nascita, il MAXXI dedica una grande mostra a Maria Lai (1919-2013), tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea in anticipo sulle ricerche di arte relazionale: un linguaggio capace di coniugare sensibilità, tradizioni locali e codici globali. Riscoperta solo recentemente dalla critica, i suoi lavori sono stati esposti l’anno scorso a Documenta 14 e alla Biennale di Venezia 2017.

TORINO
PITTURA SPAZIO SCULTURA. OPERE DI ARTISTI ITALIANI TRA GLI ANNI ’60 E ’80
Gam
fino a fine 2020
Nei sotterranei della Galleria d’arte moderna di Torino, in mostra un riallestimento delle collezioni a opera della curatrice Elena Volpato, che individua nuove connessioni tra i maestri dell’arte povera (Merz, Fabro, Calzolari, Paolini, Boetti) e pittori dell’area analitica (Griffa, Gastini, Olivieri).

ART NOUVEAU. IL TRIONFO DELLA BELLEZZA
Reggia di Venaria
fino al 26 Gennaio 2020
Architettura, pittura, arredamento, scultura, musica sono invasi da rimandi alla natura, al mondo vegetale e a un’immagine nuova della figura femminle, rappresentata in manifesti, dipinti, mobili, ceramiche.

DAVID LACHAPELLE – ATTI DIVINI
Citroniera delle Scuderie Juvarriane
fino al 6 Gennaio 2020
70 opere di grandi e grandissimi formati, le più significative dei vari periodi della carriera dell’artista, per una grande monografica di uno dei più noti fotografi e registi contemporanei a livello mondiale.

VENEZIA

ALBERTO BURRI
Ala Napoleonica della Fondazione Giorgio Cini
IN CHIUSURA: fino al 28 luglio 2019
In concomitanza con la 58. Biennale d’Arte di Venezia una retrospettiva antologica dedicata al maestro della ‘materia’.

LETIZIA BATTAGLIA. FOTOGRAFIA COME SCELTA DI VITA
Casa dei Tre Oci
fino al 18 agosto 2019
Una grande antologica, a cura di Francesca Alfano Miglietti, che ripercorre l’intera carriera della fotografa palermitana Letizia Battaglia (1935), una delle protagoniste più significative della fotografia italiana.

ARSHILE GORKY: 1904-1948
Venezia, Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna
fino al 22 Settembre 2019
Negli spazi di Ca’ Pesaro, la prima retrospettiva italiana su questo artista considerato una delle figure chiave dell’arte americana del XX secolo: accanto ai dipinti, la mostra includerà una selezione di lavori su carta che dimostrano la mano incredibile di Gorky.

Lascia un commento