News
Ritorno al crimine (settembre 21, 2021 4:44 pm)
Caveman – il Gigante nascosto (settembre 20, 2021 3:21 pm)
Qui rido io (settembre 18, 2021 10:01 am)
The Chair – La Direttrice (settembre 12, 2021 9:12 am)
Ariaferma (settembre 11, 2021 8:37 am)
Madres Paralelas di Pedro Almodóvar (settembre 8, 2021 6:09 pm)
Les Olympiades (Paris 13th District) (settembre 6, 2021 5:50 pm)
La Casa di Carta: 5ª stagione (parte 1) (settembre 4, 2021 7:47 pm)

Locarno 2021, Pardo d’Onore Manor a John Landis

di Silvia Celesti

Il 13 agosto in Piazza Grande ci sarà la consegna del Pardo d’onore, che quest’anno va a John Landis, cineasta, sceneggiatore e attore statunitense di spiccato rilievo ed eclettismo artistico.

Definito dal direttore artistico del Festival, Giona A. Nazzaro, come “cineasta chiave del rinnovamento del cinema statunitense a cavallo fra gli anni settanta e novanta e fautore di ibridazioni mai viste fra horror e comico, musical e noirJohn Landis inizia la sua carriera ben prima dei trent’anni e firma film noti al grande pubblico tra cui The Blues Brothers, Un lupo mannaro americano a Londra, Una poltrona per due e il videoclip Thriller con Michael Jackson.

Thriller, frame del video.

Non è uno che si dà arie, ne è la prova il modo in cui ama ricordare, col suo fare cordiale, che il film Tutto in una notte, oggi molto acclamato, sia stato inizialmente un vero insuccesso sul mercato americano. Si diverte così Landis, a spiazzare ancora una volta il suo interlocutore ridimensionando, con un alone ironico, il corso delle cose.

Il suo stile spazia da un genere all’altro, dosando con sapienza gli elementi contrastanti, disattendendo le aspettative dello spettatore, dando vita ad opere di grande successo amate da pubblici eterogenei. Con la sua cifra introduce un linguaggio cinematografico che si muove tra il dissacrante e l’ironico, dando nuova forma all’estetica dominante.

Deborah Nadoolman. Foto credits: Floatjon, CC BY-SA 4.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0>, via Wikimedia Commons

Con la moglie Deborah Nadoolman, costumista di tutti i suoi film, autrice e professoressa presso la University of the Arts London, forma una coppia affiatata anche sul set. Nel corso di questa edizione del Locarno Film Festival Landis sarà protagonista della premiazione venerdì 13 agosto e di una conversazione aperta al pubblico sabato 14 al Forum della Rotonda by la Mobiliare, alla quale parteciperà anche la moglie. Inoltre, nel corso della manifestazione, sono in programma le proiezioni di tre sue pellicole: Animal House (1978), Una poltrona per due (1983) e Amore all’ultimo morso (1992).

il Locarno Film Festival celebra così la sua carriera, con il premio che dal 1989 riserva alle personalità in grado di distinguersi nel panorama cinematografico. Nella sua prima edizione il premio andò al compositore Ennio Morricone; in seguito fu assegnato a registi tra cui Bernardo Bertolucci, Ken Loach, Jean-Luc Godard, Terry Gilliam, William Friedkin, Werner Herzog, Marco Bellocchio, John Waters, fatta eccezione per alcuni attori tra cui Gian Maria Volontè e Paolo Villaggio.

Jhon Landis

Credits: Giorgio Montersino, CC BY-SA 2.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0>, via Wikimedia Commons

L’appuntamento dunque è per venerdì 13 agosto in Piazza Grande alle 21.30 con la premiazione, a seguire ci sarà la proiezione di Animal House. Per maggiori informazioni si rimanda al sito della manifestazione www.locarnofestival.ch.

Per sapere di più sulla 74esima edizione del Locarno Film Festival e conoscere tutti i titoli dei film, rimandiamo all’articolo:
Su Locarno tira un’aria nuova. Al via la 74esima edizione del  Film Festival

Lascia un commento