News
Ritorno al crimine (settembre 21, 2021 4:44 pm)
Caveman – il Gigante nascosto (settembre 20, 2021 3:21 pm)
Qui rido io (settembre 18, 2021 10:01 am)
The Chair – La Direttrice (settembre 12, 2021 9:12 am)
Ariaferma (settembre 11, 2021 8:37 am)
Madres Paralelas di Pedro Almodóvar (settembre 8, 2021 6:09 pm)
Les Olympiades (Paris 13th District) (settembre 6, 2021 5:50 pm)
La Casa di Carta: 5ª stagione (parte 1) (settembre 4, 2021 7:47 pm)
78esima edizione Mostra conematografica Venezia

Venezia 78, la ripresa del mondo del Cinema

 di Silvia Celesti

Si aprirà l’1 settembre con Madres Paralelas di Pedro Almodóvar (leggi di più qui) la 78esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, diretta da Alberto Barbera.

Le difficoltà dell’anno pandemico non hanno fermato il mondo del cinema che, seppur tra molte avversità e limitazioni, ha trovato nuova linfa per ricominciare e rialzare la testa. L’edizione di Venezia del 2020, una delle pochissime in presenza, era stata un atto di fiducia nel futuro e così, per non smentirsi, l’edizione 2021 si presenta ancor più ricca ed interessante nella selezione delle opere proposte. Una qualità media complessivamente più alta, dichiara il direttore artistico.

Trova ampio spazio in quest’edizione la presenza del cinema italiano, con cinque titoli in concorso, come non succedeva dal 1984, tra cui Il buco di Michelangelo Frammartino, che ritorna al cinema dopo 11 anni e narra la storia di un gruppo di speleologi che durante una missione del 1961 scopre nell’altopiano calabrese una delle grotte più profonde del mondo e È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino che porta a Venezia, dopo vent’anni dal primo film L’uomo in più, una vicenda ambientata nella Napoli degli anni ’80 che ruota attorno alla vita del giovane Fabietto che all’età di diciassette anni si ritrova l’esistenza sconvolta da un incidente familiare e dall’arrivo di Maradona al Napoli.
Riflessi autobiografici che approfondiscono e legano tra loro i temi della solitudine, dell’inadeguatezza giovanile, dell’amore, della sofferenza e di un tifo sportivo travolgente. Ha scritto su Instagram Sorrentino:

Da ragazzi il futuro ci sembra buio. Barcollanti tra gioie e dolori, ci sentiamo inadeguati. E invece il futuro è là dietro. Bisogna aspettare e cercare. Poi arriva. E sa essere bellissimo. […] Senza trucchi, questa e’ la mia storia e probabilmente anche la vostra

Tra gli italiani fuori concorso c’è attesa per Ariaferma di Leonardo Di Costanzo con Toni Servillo e Silvio Orlando, nei panni l’uno del capo delle guardie carcerarie e l’altro di un detenuto. La storia si sviluppa all’interno di un penitenziario in dismissione nel quale i pochi agenti e detenuti rimasti vivono in una condizione di attesa, durante la quale i confini dei ruoli e le regole sembrano affievolirsi. Ecco la recensione: leggi di più.
Nei fuori concorso non fiction è stata confermata la presenza di Ennio, firmato da Giuseppe Tornatore, che racconta la vita di Ennio Morricone attraverso una lunga intervista che il musicista rilasciò al regista, insieme a testimonianze di altri artisti e attori e a materiale d’archivio.
Presenza italiana anche in Orizzonti (sezione dedicata ai film rappresentativi di nuove tendenze estetiche) ed Orizzonti Extra con l’atteso La ragazza ha volato di Wilma Labate.

La ragazza ha volato

Ci saranno 21 film in concorso e pellicole provenienti da 59 paesi. Tra i film internazionali più attesi ci sono The power of the dog di Jane Campion, The last daughter di Maggie GyllenhaalSpencer di Pablo Larrain. La selezione ufficiale comprende le sezioni Venezia 78, Fuori Concorso, Orizzonti, Biennale College-Cinema. Presidente di Giuria di Venezia 78 sarà il regista e sceneggiatore premio Oscar Bong Joon-ho,  affiancato da Saverio Costanzo, Virginie Efira, Cynthia Erivo, Sarah Gardon, Alexander Nanau e Chloé Zhao. I premi ufficiali verranno consegnati sabato 11 settembre, giorno di chiusura della Mostra.

Per acquistare i biglietti e per maggiori informazioni si rimanda al sito della manifestazione. Si ricorda che per accedere alle aree e alle sale cinematografiche servirà la certificazione verde Covid, ad esclusione dei minori di dodici anni.

Inoltre si segnala la possibilità di seguire in streaming in anteprima mondiale una selezione di titoli presenti in Mostra, collegandosi alla Sala Web della Biennale o al Biennale Cinema Channel, piattaforma streaming promossa dalla Biennale di Venezia in collaborazione con MYmovies.

Buona visione!

 

VENEZIA 78

Madres paralelas di Pedro Almodóvar
Mona Lisa and the blood moon di Ana Lily Amirpour
Un autre monde di Stephane Brizè
The power of the dog di Jane Campion
America Latina dei fratelli D’Innocenzo
L’événement di Audrey Diwan
Competencia oficial di Gaston Duprat e Mariano Cohn
Il buco di Michelangelo Frammartino
Sundown di Michel Franco
Illusions perdues di Xavier Giannoli
Freaks out di Gabriele Minetti
The last daughter di Maggie Gyllenhaal
Spencer di Pablo Larrain
Qui rido io di Mario Martone
On the job: the missing 8 di Erik Matti
Leave no traces di Jan P. Matuszynski
Captain Volkonogov escaped di Natasha Merkulova e Aleksey Chupov
The card counter di Paul Schrader
È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino
Vidblysk (Reflection) di Valentyn Vasyanovych
La caja di Lorenzo Vigas

FUORI CONCORSO Fiction

Il bambino nascosto di Roberto Andò
Ariaferma di Leonardo Di Costanzo
Les choses humaines di Yvan Attal
Halloween Kills di David Gordon Green
La scuola cattolica di Stefano Mordini
Old Henry di Potsy Ponciroli
The Last Duel di Ridley Scott
Dune di Denis Villeneuve
Last night in Soho di Edgar Wright
Scenes from a marriage di Hagai Levi (episodi 1-5)

FUORI CONCORSO – Non Fiction

Life of crime 1984-2020 di Jon Alpert
Tranchees di Loup Bureau
Viaggio nel crepuscolo di Augusto Contento
Republic of silence di Diana el Jeiroudi
Hallelujah: Leonard Cohen, a journey, a song di Daniel Geller e Dayna Goldfine
DeAndrè#DeAndrè storia di un impiegato di Roberta Alena
Django & Django di Luca Rea
Ezio Bosso. Le cose che restano di Giorgio Verdelli
Ennio di Giuseppe Tornatore

ORIZZONTI

Les Promesses di Thomas Kruithof
Atlantide di Yuri Ancarani
Miracol di Bogdan George Apetri
Piligrimai (Pilgrims) di Laurynas Bareisa
Il paradiso del pavone di Laura Bispuri
Pu Bu (The Falls) di Chung Mong-Hong
El hoyo en la cerca di Joaquin Del Paso
Amira di Mohamed Diab
A plein temps di Eric Gravel
Cenzorka (107 mothers) di Peter Kerekes
Vera andron detin (Vera dreams of the sea) di Kaltrina Krasniqi
Bodeng sar (Whitle building) di Kavich Neang
Wela (Anatomy of time) di Jakrawal Nilthamrong
El otro Tom di Rodrigo Plà e Laura Santullo
El gran movimento di Kiro Russo
Once upon a time in Calcutta di Aditya Vikram Sengupta
Nosorih (Rhino) di Oleg Sentsov
True things di Harry Wootliff
Inu-oh di Yuasa Masaaki

ORIZZONTI EXTRA

Land of dreams di Shirin Neshat e Shoja Azari
Costa Brava di Mounia Akl
Mama, ya doma (Mama, I’m home) di Vladimir Bitokov
Ma nuit di Antoinette Boulat
La ragazza ha volato di Wilma Labate
7 prisioneiros di Alexandre Moratto
Sokea mies, joka ei halunnut nahda titanica (The bilnd man who did not want to see Titanic) di Teemu Nikki
La macchina delle immagini di Alfredo C. di Roland Sejko

BIENNALE COLLEGE CINEMA

Al oriente di José María Avilés
La tana di Beatrice Baldacci
Nuestros días mas felices di Sol Berruezo Pichon-Rivière
La santa piccola di Silvia Brunelli
The cathedral di Ricky D’ambrose
Mon père le diable di Ellie Foumbli

BIENNALE COLLEGE CINEMA – VIRTUAL REALITY

Lavrynthos di Fabio Rychter e Amir Admoni

PROIEZIONI SPECIALI

Le 7 giornate di Bergamo di Simona Ventura
La Biennale di Venezia: il cinema al tempo del Covid di Andrea Segre

Lascia un commento