News
Noemi Stucchi (novembre 8, 2019 9:09 am)
GIBOT: la boutique che non ti aspetti (novembre 5, 2019 6:52 am)
Intervista al soprano Barbara Massaro (novembre 4, 2019 10:27 am)
Martin Eden (novembre 4, 2019 10:27 am)
Intervista ad Andrea Zucchi (novembre 4, 2019 10:24 am)
Cerdini e Quenardel: Gelato e Champagne (novembre 4, 2019 10:23 am)
FuturDome (novembre 4, 2019 10:20 am)

Cerdini e Quenardel: Gelato e Champagne

4 Novembre 2019
81 Views
di Miki Solbiati e Carlo Golinelli

Perché l’abbinamento Gelato e champagne?

L’abbinamento gelato e champagne è dovuto ai due nomi Cerdini e Quenardel quindi è la famiglia cerdini che è la famiglia di origine toscana che producono gelato, cioccolato e macaron quindi la parte food e poi c’è la famiglia quenardel che rappresento io che sono quindi produttore di champagne, gelato e champagne si parte dal prodotto più tra virgolette più semplice che abbiamo, il gelato al prodotto più pregiato quindi dal prodotto base a quello più elitario, gelato e champagne poi in realtà era per non mettere gelato, macaron, cioccolato e champagne ma mettere proprio il primo e l’ultimo, anche perché abbiamo dei prodotti, di cui il gelato che sono fatti con lo champagne, cioè dei gelati che sono al gusto di champagne, champagne di fragola, champagne lampone, champagne di fichi e via dicendo no? Quindi questo nome è anche dovuto dai prodotti che sono proprio gelato e champagne insieme.

Parliamo del gelato, è prodotto in casa?

il gelato che vedi è prodotto da noi, quindi, i tre soci che siamo cioè, pier cerdini, e tutto quello che vedi food, io con la mia famiglia che produciamo lo champagne e matteo che è il legame tra noi due, quindi il gelato non è prodotto qua a milano ma è prodotto dal signor cerdini che è il nostro socio, quello operativo diciamo nella produzione il gelato lo fa tutto a base estremamente naturale tantè che ha ricevuto in francia il riconoscimento quello più ambito che si può avere au pavé entrepris du patrimoine vivant, che sarebbe società del patrimonio vivente ed è l’unica gelateria al mondo, cioè l’unico ad avere questo cioè l’unico produttore di gelato ad avere questo titolo, perché, perché è una lavorazione estremamente tradizionale, usa un latte di montagna, usa delle uova vere, motivo per il quale abbiamo le meringhe, perché usando le uova avanza il bianco e quindi fa le meringhe, la frutta gli arriva proprio la frutta dai contadini, cioè non usa nessun preparato industriale , non usa nessun additivo , conservante, è tutto molto molto naturale, ed è uno dei pochi produttori che ha questo… motivo per il quale ha avuto questo premio, quindi il gelato è fatto assolutamente da noi

Champagne solo francese, ce lo descrivete?

Allora intanto se si chiama champagne, vuol dire che è francese perché vuol dire che proviene dalla zona champagne della francia, ok? Allora la descrizione che ti posso dare, ti faccio una roba rapida più o meno in due parole, la famiglia nasce nel 1906 come produttore di champagne quindi dal 1906 fino ad oggi è stata sempre la stessa famiglia, a capo della produzione….quindi produzione famigliare, dal 1906 ad oggi il metodo di produzione non è mai stato modificato, e quindi anche li qualche cosa di estremamente tradizionale, li riprendono un po’ la filosofia dei cerdini che anche loro rimangono tradizionali sulla produzione di gelato, e noi siamo tradizionali sulla produzione di champagne tantè che Giuseppe vaccarini che è il miglior sommellier del mondo ha riconosciuto il nostro champagne, ed è l’unico champagne che ha riconosciuto per proprio la tradizione della lavorazione che c’è dietro.

tu come ti chiami?

Alexandre Quenardel, cioè io sono uno della famiglia dei produttori di champagne, poi tanto questo ce lo vediamo assieme , quindi è un prodotto anche li estremamente naturale senza additivi senza sbiancanti nella vinificazione ed è un prodotto presente nella ristorazione di lusso che siano ristoranti stellati, alberghi di lusso e via dicendo quindi un prodotto di nicchia e di altissima qualità che riprende sempre un po’, i Cerdini hanno vinto titoli per i macaron, un prodotto molto pregiato, cioccolato uguale, gelato uguale quindi abbiamo messo insieme il savoire faire e un po’ eltario che abbiamo, questa è un po la nostra idea.

Avete bellissimi e raffinati articoli regalo, da cosa nasce questa idea nuova?

Di che regalo intendi, cioè ….. il negozio non lo vediamo come un semplice negozio di food e beverage ma un po’ come una boutique, come una gioielleria infatti stiamo attenti ad ogni singolo packaging che sta intorno,se tu guardi attorno a te le scatole che usiamo per i cioccolati piuttosto che per i macaron o via dicendo, tanta gente ci dice sembra che state vendendo gioielli e non cioccolatini quindi come i gioielli li vai a regalare noi abbiamo creato attorno a questi prodotti tutta la parte di regalo cioè ritrovare quello che si faceva all’epoca, quando si andava a cena da qualcuno si andava con la scatoletta di cioccolato fatta da un grande produttore di cioccolato artigiano fatta con una bella scatola ok? Queste cose si sono un po’ perse tra virgolette, quindi torniamo un po’ indietro da questo punto di vista, che è una cosa che in francia, in francia sono molto pionieri da questo punto di vista, sul marketing se tu guardi ladurée loro ti fanno una scatoletta con due macaron, sembra che ti hanno venduto chi sa cosa ok quindi se io faccio un prodotto che reputo di essere di grande pregio di grandissima qualità devo metterci intorno un packaging che riflette il prodotto che sto dando e quindi diventa un packaging da regalo, diventa un prodotto che puoi regalare.

Siete tre soci, come vi dividete i compiti?

Quello che ho risposto un po’ prima, quindi tre soci, cerdini quello che fisicamente è tutti i giorni in laboratorio è lui che fa tutti i prodotti che vedi qua, dal macaron al cioccolato al gelato, che sono due fratelli, i fratelli cerdini che fanno questo poi abbiamo sempre la parte più pratica, la mia famiglia che produce lo champagne, quindi io sono una parte qui in negozio e una parte seguo la vendemmia, sono andato in francia per seguire la vendemmia, però ho una parte molto presente in negozio io e poi abbiamo matteo che è la persona più esperta, nel senso che, io non ho mai avuto un negozio e la mia famiglia ancora meno la famiglia cerdini ne ha avuti ma non ne ha mai avuti a milano e non poteva spostarsi a milano quindi noi cercavamo questa terza persona che ci potesse dare la possibilità di aprire un negozio a milano che poterlo seguire, sia dai problemi più banali come quelli con il comune, come proprio della gestione del locale, cioè noi non abbiamo preso un dipendente abbiamo preso un socio che ci crede eee con matteo è nato semplicemente così, è nato, l’ho portato al sito di produzione della famiglia cerdini , lui non li conosceva, ha assaggiato i prodotti , quando siamo andati via lui mi ha detto, sono prodotti eccezionali cosa bisogna fare, hai capito? Questo è proprio il legame che è nato così, poi lascia stare che matteo lo conoscevo già da prima.

Sembra stupida ma non lo è, avete paura dell’inverno?

No, anzi perché tanti vedono gelato e champagne, tu dici gelato è estate quindi l’inverno diventa un momento difficile del business invece no perché noi tutta la parte cioccolato per esempio si produce solo d’inverno d’estate teniamo due tre cose ma non si produce niente, la parte champagne diciamo che è la parte più festiva, quindi diciamo più verso natale, quindi più invernale, quindi poi rimane anche estiva per l’aperitivo, ma è un negozio che in realtà gira 12 mesi all’anno perché ha prodotti che hanno stagionalità diverse.

Lascia un commento