News
FEUD: Capote vs. the Swans (Febbraio 23, 2024 1:30 am)
Marco Filiberti, alle Sorgenti della Bellezza (Febbraio 11, 2024 2:51 pm)
Tutti tranne te (Febbraio 5, 2024 9:23 am)
Fabio Volo, Tutto è qui per te (Gennaio 30, 2024 3:35 pm)
Enea – soltanto Enea (Gennaio 18, 2024 11:40 am)
Britney Spears the woman in me (Gennaio 16, 2024 3:28 pm)
Le ossa dei Caprotti (Dicembre 29, 2023 2:14 pm)
Jeff Koons. Un ritratto privato (Novembre 26, 2023 4:37 pm)
Taxi Driver (Novembre 15, 2023 6:39 am)
Tutti tranne te

Tutti tranne te

di Arianna Di Perna

Torna la rom-com americana con un prodotto che funziona e non delude le aspettative: Tutti tranne te (Anyone about you) è una commedia prodotta da Sony Pictures, con la regia di Will Gluck padre dell’esordio di Emma Stone in Easy Girl, portatore di freschezza per un genere ormai accantonato che si rimette in luce grazie al coinvolgimento di attori “nuovi “e freschi con contenuti realistici, diventando un fiero esponente del suo genere.

Tutti tranne te come una buona commedia romantica porta in scena stereotipi di genere e presupporti chiarissimi di una nascente storia d’amore; ha come protagonisti Ben (Glen Powell) e Bea (Sydney Sweeney), si incontrano per caso ed è subito feeling, poi si scopre che entrambi devono partecipare a un matrimonio. Lei la sorella della sposa, lui l’amico e la storia è già scritta, tra gelosie e finti fidanzamenti la storia attira il pubblico e lo coinvolge in questa storia d’amore.

tutti tranne te

La pellicola mette in scena la semplicità ma soprattutto la pressione dei giovani obbligati a una certa vita con una carriera avviata e una storia d’amore da sogno, infatti, all’inizio l’individualità dei protagonisti è evidente poi però la trama si ribalta e i due non possono stare lontani, banalmente si completano. Ovviamente belli, giovani e fisicati ma soprattutto in una cornice australiana tutta da favola e amore da tutte le parti.

La trama coinvolge tutti trascinati dal divertimento e dal fascino dei protagonisti.

Entrambi gli attori sono andati a caccia del loro pubblico e sono perfetti per recitare in coppia. La pellicola risulta così frizzante, autoironia e al passo coi tempi. Ovviamente sono presenti diversi cliché, come ogni buona commedia romantica che si rispetti, ma emerge un tentativo di rivisitare i soliti stilemi, con semplicità della trama e della scrittura dei personaggi non così tanto tridimensionali e sviluppati.

La peculiarità che colpisce di più è la colonna sonora con “Unwritten” di Natasha Bedingfield, datata 2004, emblema degli anni 2000 come rivincita delle commedie e base della costruzione della relazione tra i due personaggi. La canzone sviluppa una rivelazione unica che unisce i personaggi creando la base della loro relazione.

Lascia un commento