News
Ti mangio il cuore (Settembre 30, 2022 12:46 pm)
Athena (Settembre 30, 2022 12:45 pm)
Petra (Settembre 30, 2022 12:44 pm)
Il signore delle formiche (Settembre 22, 2022 10:25 am)
Love Life – Flemmatico è l’amor ritrovato. (Settembre 22, 2022 10:23 am)
The Bear (Settembre 18, 2022 8:19 am)

PAUL SMITH

19 Dicembre 2016
2.134 Views
da un’idea di Miki Solbiati e della redazione
Paul Smith

Paul Smith

Classico taglio sartoriale inglese, tipiche righe sottili, colorate, e qualche dettaglio eccentrico ma non troppo.  lo stile di Paul Smith è inconfondibile. Il suo estro creativo unisce da sempre tradizione e avanguardia.

Smith, oggi Sir Paul Smith, nasce a Nottingham nel 1946. Stilista autodidatta,  inizia la carriera nella moda nel 1970, aprendo un piccolo negozio di vestiti nella sua città, rivendendo marchi come Kenzo e Margareth Howel, per poi cominciare  disegnare lui stessi i capi, facendoli realizzare da sarti locali. Debutta con la sua prima sfilata a Parigi nel 1976.

Non fosse stato per un incidente in bicicletta avvenuto a 16 anni ( il suo sogno era di diventare un ciclista professionista), Smith non avrebbe mai incontrato chi lo stuzzicò per intraprendere un lavoro creativo, in particolare lo stilista. Tutt’ ora colleziona vecchie magliette dei campioni del Giro d’ Italia e del Tour de France, pubblicata in un libro ‘Paul Smith’s Cycling’. La maglia rosa del 96esimo Giro d’ Italia porta la sua firma, e oggi produce una linea di capi tecnici per ciclismo, la Paul Smith 531.

Il suo marchio di fabbrica è l’eleganza, classica e portabile da tutti, dai ventenni agli ultrasessantenni. La sua firma è il twist, l’imprevisto, quel tocco eccentrico che lo contraddistingue sempre, ma senza esagerare, che rende i sui abiti unici e riconoscibili, ma sempre portabili. Per i primi anni della sua carriera Smith realizza abiti da uomo, poi, nel 1993 scopre che i suoi capi sono in buona parte comprati anche da donne, così inizia a realizzare una linea femminile.  Ad oggi l’ azienda ha 14 collezioni, comprese di una linea junior, accessori, scarpe, tappeti, cuscini ed arazzi.

Tra le novità per questa stagione ci sarà la presentazione di PS BY PAUL SMITH autunno-inverno 2017, al Pitti Immagine Uomo 91, lanciata nel maggio 2016, che ha portato all’ apertura di 11 negozi del marchio in tutto il mondo. È una collezione che rispecchia le caratteristiche Paul Smith, con colori, stampe, tessuti tecnici e particolari eccentrici. La presentazione si svolgerà a Firenze, con grandi eventi, pop up store, mostre ed attività interattive.

Inoltre Paul Smith rivisita, per la terza edizione, la lampada icona inglese Anglepoise®, e questa volta ispirandosi a Mondrian e Theo Doesburg, creando una continuità con le edizioni precedenti ma allo stesso tempo, un distacco netto. Accanto ai colori freschi e chiari della prima, e quelli scuri, invernali, della seconda, questa volta  utilizza colori primari, rosso giallo e blu, dando alla lampada dinamicità e forza, rendendola contemporanea.

Paul Smith si contraddistingue per il suo utilizzo del colore e il suo stile sempre all’avanguardia, così, dopo la collaborazione di successo dell’anno scorso, ce ne sarà una seconda con il marchio Caran d’Ache per l’aggiunta di nuovi colori alla penna 849, la storia penna del marchio svizzero dal 1969. I colori saranno otto e disponibili anche insieme in una speciale confezione. Ovviamente l’ispirazione è la sua famosissima multiriga.

Paul Smith, Carandache

Paul Smith, Carandache

Lascia un commento